Tu sei qui

Anagrafe e stato civile

Anagrafe e stato civile
  • I coniugi che intendono procedere a: separazione personale; cessazione degli effetti civili del matrimonio (in caso di matrimonio religioso); scioglimento del matrimonio (in caso di matrimonio civile). possono farlo mediante una dichiarazione resa di fronte all'Ufficiale dello stato civile.

  • L'Ufficio Servizi Demografici rilascia le opportune attestazioni desunte dalle liste di leva o dai ruoli matricolari in proprio possesso. FORMAZIONE DELLA LISTA DI LEVA Nonostante la chiamata alle armi obbligatoria sia stata sospesa ai sensi del D.M.

  • L'Anagrafe degli Italiani residenti all'estero (AIRE) è la banca dati dove vengono registrati i cittadini italiani che risiedono all'estero.
  • Il cittadino che si trasferisce a Castelleone da altro Comune o dall'estero deve dichiarare la nuova residenza entro 20 giorni mediante la sottoscrizione dell'apposito modello ministeriale. Ogni cittadino maggiorenne può effettuare l'iscrizione anagrafica per sè, per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

  • Il cittadino che si trasferisce da Castelleone in un altro Comune italiano deve chiedere l'iscrizione anagrafica al nuovo Comune presentando la relativa richiesta di residenza. A seguito della dichiarazione di residenza nel nuovo Comune e della relativa iscrizione anagrafica, il Comune di Castelleone provvede alla conseguente cancellazione.
  • I certificati e gli estratti di Stato Civile sono attestazioni che riguardano i dati contenuti nei registri di Stato Civile (nascita, matrimonio, morte, cittadinanza e unione civile) 1. il certificato Il certificato di stato civile contiene le generalità come per legge delle persone a cui i singoli eventi si riferiscono e gli estremi dei relativi atti.

  • L'autenticazione di firma consiste nell'attestazione resa dal funzionario incaricato, che la sottoscrizione in calce al documento è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identità della persona che sottoscrive.
  • Per sposarsi, sia con rito civile che religioso, occorre richiedere le pubblicazioni di matrimonio all'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due nubendi (i futuri sposi), indipendentemente da dove si celebrerà il matrimonio
  • Consiste nella sottoscrizione di una proposta di legge o di referendum che il relativo comitato promotore ha trasmesso al Comune.