Tu sei qui

Acquisto della cittadinanza italiana per concessione

Share button

Tassonomia argomenti: 
Descrizione
La cittadinanza italiana può essere concessa dal Ministero dell'Interno al cittadino straniero a determinate condizioni. Acquisto per concessione ordinaria La legge individua categorie di persone straniere che possono richiedere la concessione della cittadinanza italiana. A tali persone sono richiesti periodi di residenza legale sul territorio italiano di diversa durata. Si riportano i casi più frequenti: Straniero cittadino dell'Unione Europea: 4 anni di residenza in Italia Straniero extracomunitario: 10 anni di residenza in Italia Straniero maggiorenne adottato da cittadino italiano o figlio legittimo maggiorenne di straniero naturalizzato: 5 anni di residenza in Italia dall'adozione o dall'acquisto della cittadinanza del genitore naturalizzato italiano. In tali ipotesi la cittadinanza viene conferita con Decreto del Presidente della Repubblica, che diventa efficace solo dopo il giuramento dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza. L'interessato diventa cittadino italiano il giorno dopo aver prestato giuramento. Acquisto per concessione a seguito di matrimonio Il coniuge straniero di cittadino italiano, se risiede legalmente in Italia da almeno 2 anni (1 anno in caso di presenza di figli nati dal matrimonio o adottati), oppure se risiede all'estero, dopo 3 anni dalla data del matrimonio, può presentare domanda di acquisto della cittadinanza italiana. L'istanza va presentata, nel primo caso, alla Prefettura del luogo di residenza e nel secondo caso alla competente autorità diplomatico-consolare. La cittadinanza viene conferita con Decreto del Prefetto che diventa efficace solo dopo il giuramento dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza o davanti all'autorità diplomatico-consolare. L'interessato diventa cittadino italiano il giorno dopo aver prestato giuramento.
Tipologia Servizio: 
Servizio
Cosa serve (istruzioni per partecipare al servizio): 
Destinatario della richiesta di concessione della cittadinanza è il Ministero dell'Interno pertanto si indirizza al sito istituzionale della Prefettura di Cremona dove sono indicate le modalità previste per l'inoltro dell'istanza e l'elenco della documentazione richiesta. La Prefettura o il Ministero dell'Interno emette il decreto di cittadinanza e lo inoltra al Comune di residenza per la notifica. Al momento della notifica è necessario presentarsi presso l'ufficio Messi muniti di carta di identità italiana, passaporto straniero, permesso di soggiorno, atto di nascita straniero e una marca da bollo di euro 16,00.
Destinatari: 
Cittadini stranieri che intendono acquistare la cittadinanza italiana.
Come si fa: 
Il cittadino straniero presenta domanda al Prefetto competente in relazione al luogo di residenza dell'interessato o all'autorità diplomatico-consolare competente in caso di residenza all'estero. Alla domanda, soggetta al versamento postale di un contributo di € 250,00, deve essere allegata tutta la documentazione richiesta. Al termine del procedimento di competenza del Ministero dell'Interno, in caso di concessione della cittadinanza per residenza, o della Prefettura di Cremona, in caso di concessione della cittadinanza per matrimonio, Il Comune riceve il decreto di cittadinanza e lo notifica all'interessato. Dalla data della notifica, è previsto un termine di sei mesi per la prestazione del giuramento davanti all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Castelleone.
Costi: 

Diritto fisso (Da versare al Ministero dell'Interno)
250 Euro

Marca da bollo (Ai fini della notifica del decreto)
16 Euro

Contatti
Informazioni Ultima modifica: 09/02/2021 - 15:37